Home » Gestisci l’avversione alla perdita diversificando i tuoi investimenti

Gestisci l’avversione alla perdita diversificando i tuoi investimenti

da Paola
Grafico di un investimento, foto Anna Nekrashevich

Probabilmente pensi che gli investitori siano motivati principalmente per ottenere un guadagno, tuttavia hai solo parzialmente ragione. Esiste infatti un comportamento di base della psicologia umana chiamato “avversione alla perdita“. In pratica le persone tendono a odiare le perdite di più rispetto a quanto preferiscono i guadagni!

Cos’è l’avversione alla perdita

Il termine “avversione alla perdita” è stato coniato nel 1979 dall’economista Daniel Kahneman, vincitore del Premio Nobel, e dal suo socio Amos Tversky. Nel suo libro del 2013, Thinking, Fast and Slow, Daniel Kahneman ha analizzato diversi modi di pensare, dal punto di vista psicologico, e le strategie economiche messe in atto.

In tutti i soggetti osservati l’avversione alla perdita era un obiettivo primario perché, come indicato nel libro, “La risposta alle perdite è più forte della risposta ai guadagni corrispondenti”. Da questa analisi, Daniel Khaneman ha concluso che molte volte il processo decisionale è guidato proprio dall’avversione alle perdite!

Questo pregiudizio di avversione alla perdita infatti è particolarmente evidente nel pensiero e nel comportamento umano quando si tratta di mercati finanziari. Quando devi gestire il tuo denaro faticosamente guadagnato è normale voler prima di tutto evitare di perderlo. Tuttavia questa scelta inconscia motiva le tue decisioni di investimento.

Se sei un tipo di investitore molto prudente, per evitare le perdite puoi fare affidamento in una delle migliori strategie d’investimento possibili: la diversificazione.

Cos’è la diversificazione

La diversificazione è una delle strategie più conosciute e utilizzate per gestire il rischio quando si investe il proprio capitale nel mercato azionario e valutario. In pratica, la diversificazione consiste nel suddividere il proprio capitale di investimento su asset diversi, ovvero diversi tipi di azioni, titoli o valute, in modo da non risultare eccessivamente esposti su un solo investimento.

Il concetto della diversificazione si basa sul modo di dire popolare di non mettere tutte le uova nello stesso paniere. Con un portafoglio di investimento che contiene vari titoli o azioni di diversi settori e Paesi, puoi ridurre il rischio complessivo in modo significativo.

Spiegandolo in modo semplice, la diversificazione funziona perché diverse attività possono reagire in modo diverso agli eventi di mercato. Per fare un esempio estremo, con la pandemia in corso i titoli legati al mondo del turismo hanno reagito in modo negativo, mentre altri hanno avuto flessioni meno marcate o addirittura positive. Di conseguenza, se il tuo portafoglio è sufficientemente diversificato e contiene una varietà di attività, è molto più probabile evitare perdite importanti.

Limita le perdite con la diversificazione

Investire nei mercati finanziari comporta sempre dei rischi. Se puoi guadagnare, rischi anche di perdere il tuo capitale. Questo vale per ogni tipo di investimento e specialmente per i mercati più volatili come quello delle criptovalute. Per questo motivo quando investi devi farlo in modo ponderato e applicare metodi di gestione del rischio come la diversificazione dei tuoi investimenti.

Le informazioni contenute in questo articolo non sono consigli di investimento. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potresti perdere tutto o in parte il capitale investito.

.

Articoli correlati

Lascia un commento

Questo sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Più info