Home » La quotazione in borsa di Coinbase

La quotazione in borsa di Coinbase

da Paola
Coinbase da computer e cellulare

Ad aprile 2021 Coinbase è stato quotato al Nasdaq e nei mesi successivi se n’è parlato moltissimo online sui siti di finanza. Se ti stai chiedendo il motivo di tutto questo entusiasmo, in questo articolo scoprirai cosa rendere questo titolo e questa azienda così speciale.

Cos’è Coinbase

Coinbase si presenta come il sito più semplice per acquistare e vendere criptovaluta. Lo scopo dell’azienda è creare un sistema finanziario aperto a tutto il mondo, per portare la libertà economica a milioni di persone. Detto così è sicuramente bellissimo, ma meglio addentrarsi nei dettagli per capire di cosa parliamo 😃

Innanzitutto Coinbase è uno dei più grandi exchange di criptovalute al mondo, insieme a Binance e a eToro. In pratica è una borsa delle valute digitali, in cui gli iscritti possono comprare e vendere criptovalute. Fondata nel 2012, Coinbase è stata quotata al Nasdaq nel 2021. Da questo punto di vista l’azienda è riuscita di sicuro a rendere bitcoin e altre valute digitali accessibili a tutti, ovunque nel mondo, in modo semplice e sicuro.

Con Coinbase però, oltre a poter fare trading di criptovalute, ovvero vendere e comprare valute digitali, puoi anche conservarle nel portafoglio digitale Coinbase Wallet. Coinbase offre pure questi servizi per le aziende, come l’accettazione di pagamenti in Bitcoin o altre valute digitali.

Come funziona Coinbase

Coinbase ti offre la possibilità di conservare le tue criptovalute in modo sicuro o fare trading su un sito specializzato. A differenza di eToro infatti su Coinbase trovi esclusivamente valute digitali e non azioni. Puoi anche impostare acquisti ricorrenti per investire in criptovalute in modo graduale nel tempo. Per esempio, puoi programmare i tuoi acquisti giornalmente, settimanalmente o mensilmente. Con Coinbase puoi gestire i tuoi investimenti praticamente ovunque perché funziona sia sul sito che tramite l’omonima app per Android o iOS.

Come guadagna Coinbase

Per capire però perché Coinbase è stata quotata in borsa e se vale la pena acquistare il tuo titolo, devi conoscere come guadagna. Gli introiti principali dell’azienda derivano dalle commissioni su tutte le operazioni. Dall’acquisto e rivendita delle criptovalute, ai servizi di custodia e prelievo, tutto è soggetto a una fee calcolata in percentuale sugli importi delle operazioni.

Perché si è parlato tanto di Coinbase

La quotazione in borsa di una piattaforma di trading di criptovalute come Coinbase è stata molto chiacchierata perché potrebbe sdoganare il settore delle valute digitali, a lungo snobbato dalla finanza tradizionale e guardato con sospetto da molti Paesi. Con l’endorsement di Elon Musk i bitcoin erano diventati molto più popolari e mainstream. Di conseguenza Coinbase segue la scia dei bitcoin e si poneva già molto positivamente, con una quotazione di base molto alta.

Come è stata quotata Coinbase

Ad aprile 2021, il Nasdaq ha attribuito a Coinbase un prezzo di riferimento di 250 dollari ad azione, valutando complessivamente la società per circa 65,3 miliardi di dollari. Al debutto in borsa, il prezzo è salito in fretta a 381 dollari per azione per poi calare nei mesi successivi. Per capire se Coinbase è un buon investimento (lo spero!) bisogna però ancora attendere i prossimi mesi e aspettare che il suo prezzo si stabilizzi. In ogni caso nel lungo periodo la quotazione di Coinbase avrà un forte impatto sulla finanza tradizionale, facendo considerare anche le criptovalute come investimenti veri e propri!

Le informazioni contenute in questo articolo non sono consigli di investimento. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potresti perdere tutto o in parte il capitale investito.

.

Articoli correlati

Lascia un commento

Questo sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Più info