Home » Marzo 2021: profitti e perdite con il trading online

Marzo 2021: profitti e perdite con il trading online

da Paola
Donna alle prese con calcoli matematici, foto Cottonbro

In questo e nei successivi articoli a cadenza mensile, troverai gli aggiornamenti con la mia avventura nel mondo del trading online. Questo report dei miei investimenti corrisponde a quello del mio profilo eToro, con in più le spiegazioni dietro alle mie scelte. Ho deciso di pubblicare nel blog profitti e perdite per dimostrare che per investire non è necessario appoggiarsi a una banca tradizionale o a un consulente finanziario, ma puoi fare trading online in autonomia.

Iniziare con il trading online

Per questo esperimento di trading online ho deciso di partire con calma, sia per impratichirmi con la piattaforma eToro, sia per avere la possibilità di studiare i mercati e prendere nota. Ti consiglio di seguire la stessa strada: inizia investendo una cifra minima e seguendo l’andamento delle aziende e delle valute che desideri acquistare.

In particolare a me interessava investire nel settore tech e in criptovalute, attività che secondo me sono il futuro degli investimenti. Probabilmente non c’è bisogno di dirlo ancora, tuttavia vale sempre la pena ripetere che nessun investimento può garantirti un ritorno totale del tuo capitale, c’è sempre un margine di rischio. D’altra parte anche a uscire di casa c’è il rischio di un incidente, ma non per questo vivi rinchiuso.

Riguardo agli investimenti, il modo migliore per mantenere un rischio accettabile è diversificare il più possibile il tuo portafoglio. Per questo motivo ho acquistato un importo minimo per ogni titolo e investito una parte inferiore del mio capitale in criptovalute perché sono considerate molto più rischiose.

I miei investimenti di marzo

Per iniziare a investire su eToro ho scelto azioni di aziende note e conosciute, quotate al Nasdaq, e due criptovalute. La mia prima scelta per acquistare azioni è stata Amazon, subito seguita da Tesla Motors. Sono entrambe due compagnie che non hanno bisogno di presentazioni. Ho poi acquistato Bitcoin perché sono la prima e più nota criptovaluta e una buona base da cui partire.

Mi restava del capitale a disposizione e ho quindi investito in Electronic Arts, una nota azienda creatrice di videogiochi, e ethereum, un’altra criptovaluta meno nota. Ho scelto proprio questa per le sue differenze rispetto a bitcoin, in primis la possibilità ipotetica di emettere valuta virtuale illimitata, per differenziare al meglio il mio portafoglio.

Il mio portafoglio a marzo era quindi composto per la maggior parte in azioni, con un 25% in criptovalute, equamente suddivise.

Azioni

  • Amazon
  • Tesla Motors
  • Electronic Arts

Criptovaluta

  • Bitcoin
  • Ethereum

Profitti e perdite di marzo

Come primo mese sono super soddisfatta, i profitti sono stati notevolmente superiori alle perdite. Ti confesso che ho avuto un momento di sconforto quando ho visto i miei titoli scendere vertiginosamente dopo la prima settimana dall’acquisto, ma hanno recuperato in pochi giorni. A questo proposito è normale che ci siano delle fluttuazioni e non devono preoccuparti, anche se poi nella realtà dei fatti la preoccupazione arriva lo stesso.

Gli investimenti azionari, e ancora di più in valute, sono soggetti a variazioni dei prezzi anche elevate. Questa caratteristica può essere una modalità di guadagno nel breve periodo: compri titoli o valute quando il prezzo è basso e li rivendi quando il prezzo è alto. Tuttavia, se investi con l’obiettivo di far crescere il capitale nel lungo periodo, ti consiglio di guardare l’andamento generale di un titolo e seguire le notizie finanziarie.

Inoltre considera che quello che per te potrebbe essere un segnale positivo, non necessariamente corrisponde a un aumento di valore dei tuoi titoli! Per esempio, dopo l’annuncio della possibilità di acquistare le automobili Tesla in Bitcoin, mi aspettavo un’impennata, eppure non è successo. Il titolo Tesla è anzi sceso, restando tutt’ora l’unico negativo del mio portafoglio, mentre i Bitcoin hanno fatto parecchio su e giù, fermandosi con un guadagno minimo.

Se guardi questo evento nella prospettiva di aprile, Tesla è un titolo non positivo, tuttavia nel corso dell’ultimo anno è cresciuto parecchio e ci sono tutt’ora ampi margini di crescita per un’azienda così innovativa. Allo stesso modo la criptovaluta Bitcoin sembra continuare ad aumentare di valore, nonostante gli alti e bassi.

Tabella dei miei investimenti di marzo

Di seguito ti riporto profitti, perdite e suddivisione del mio capitale investito a marzo.

Azienda/Valuta% Capitale InvestitoProfitti/Perdite al 31/03/21
Amazon25%2%
Tesla Motors25%-3%
Electronic Arts25%5%
Bitcoin12,5%3%
Ethereum12,5%20%

Obiettivi di aprile

Nonostante le azioni Tesla Motors ancora negative sono soddisfatta dell’andamento generale dei miei investimenti e della ripartizione del mio portafoglio. Il mio obiettivo di aprile è ampliare il mio portafoglio, diversificando ulteriormente gli investimenti in azioni, mentre continuo a studiare le differenze tra le criptovalute.

Le informazioni contenute in questo articolo non sono consigli di investimento. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potresti perdere tutto o in parte il capitale investito.

.

Articoli correlati

Lascia un commento

Questo sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Più info